////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

QUOTASSOCIATIVA / IBAN

Come noto, in base a quanto stabilito dall’Art. 40, comma 3, lettera l) del Regolamento AIA, dal 1° Gennaio ogni associato è tenuto al versamento delle quote associative di ogni anno solare.  

 

Per la nostra sezione la quota corrisponde a un importo di € 84,00.


Il versamento può esser effettuato con le seguenti modalità alternative:

–  in un’unica soluzione, entro il 31 marzo;
–  in due rate (di importo pari alla metà della quota annuale, ovvero € 42 ciascuna), entro, rispettivamente, il 31 marzo (la prima) e il 30 settembre (la seconda).

Al riguardo, occorre precisare che il diritto al frazionamento in due rate è una facoltà ottenibile solamente se entro il termine del 31 marzo si sia provveduto a pagare la prima rata (di importo pari alla metà della quota annuale), con l’effetto che dopo il 31 marzo la Sezione non può più accettare pagamenti frazionati delle quote.

Il pagamento può essere effettuato:

–  presso ufficio cassa e/o segreteria, nei giorni di LUNEDI' e MARTEDI' dalle ore 20:00 alle ore 21:00.


–  mediante bonifico bancario all’ IBAN sezionale: IT76I0306915730100000010539
specificando, nella causale, Cognome e Nome dell’associato e periodo di riferimento;

Ricordiamo che, secondo l’articolo 41, comma 5, del Regolamento dell’AIA, “l’associato, durante il congedo, e’ tenuto al versamento delle quote associative” e, secondo l’articolo 54, comma 3, capo b) del Regolamento dell’AIA, “durante il periodo della sospensione disciplinare, l’arbitro e’ tenuto a versare le quote associative”.

 

Per richiedere informazioni circa il pagamento delle quote associative puoi utilizzare il form di contatto.

Ti risponderemo nel minor tempo possibile

SEZIONE AIA  FOGGIA

Viale Ofanto c/o Stadio Zaccheria, s.n.c. 

71122 - Foggia (FG)

Tel: 0881.616507

Mail: foggia@aia-figc.it 

Invio Fatture: fatture@studiorosiello.it

VISITE AL SITO

 2020 AIA FOGGIA - Tutti i diritti sono riservati.  Grafica  Giuseppe Croce

  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram